Un anno da malata di cancro

20121004-232205.jpg

E poi è passato un anno dalla diagnosi. Un anno da quel giorno in cui la mia vita è cambiata per sempre. Un anno da quella libertà di sentire e sognare che forse nella vita non ritroverò mai più. Il mio primo anno da malata di cancro. Il primo anno di ritmi cambiati, progetti interrotti, priorità mutate per sempre. Il primo anno in cui, come mai prima d’ora, mi è pesato essere me stessa, perché per la prima volta non riuscivo a tenere i miei ritmi frenetici, a stare al passo con le mie ambizioni, a seguire gradino dopo gradino tutti i miei progetti. Il primo anno in cui il mio corpo ha governato la mia mente, lei, che non si era mai fatta condizionare, lei, che con disciplina e determinazione aveva sempre sottomesso il fisico, anche a prezzo di notti insonni e pasti saltati per l’ansia di non riuscire a fare tutto quello che la giornata prevedeva.
Forse se non avessi avuto la mia vita oggi non sarei qui, con queste metastasi galoppanti e questi lunghi tagli incisi nella carne. Eppure questo è il primo anno del tempo che va ad un altro tempo, dell’aria respirata a pieni polmoni, non importa se malati. Il primo anno in cui dovere e cura di sé procedono l’uno accanto all’altro, il primo anno in cui tutti i sogni sono confluiti nell’unico, vero e fondamentale “e poi”.
É passato un anno, il mio primo anno da malata di cancro. Ma sono ancora qui, piena di vita, di coraggio, di voglia di non arrendermi, con la determinazione assoluta ed imprescindibile di realizzare il mio più grande sogno. E dentro sono cambiata per sempre, anche se fuori quasi non si vede, anche se la terapia è clemente con me e le cicatrici son ben coperte sotto i vestiti.
Sono ancora qui, viva come non mi sono sentita mai. E questa è l’unica cosa che conta.
È passato un anno. E sono orgogliosa di come ho combattuto tutta la mia guerra fino a qui.

6 risposte a “Un anno da malata di cancro

  1. DEVI esserne orgogliosa! E ne passerai tantissimi da EX malata di cancro, tanti da perderne un giorno il conto, quando sarai vecchissima e penserai “un giorno ce l’ho fatta”. Per me sono due anni e mezzo ormai, e posso dirti che si può tornare a stare bene, anzi, MEGLIO di prima!🙂
    Sara

  2. Per me – in questi giorni – gli anni sono due. Ma il primo anno è in assoluto il più destabilizzante, per me il vortice è durato fino ai 18-20 mesi. Tieni duro, e coltiva la tua voglia di vita!

  3. anche io in questi giorni sono ammalata da 2 anni. Anche per me la vita è cambiata, totalmente. Conto il tempo dall’ultima metastasi, vivo tra un controllo e l’altro, tra un intervento e l’altro, ma vivo, e amo questa vita. E’ per tenermela stretta che continuo a lottare. Ogni tanto mi stanco, vorrei fermarmi, ma non si può. La mia bambina sorride e il cancro fa ancora più paura. Ma quel sorriso è più forte, e io non smetterò mai di combattere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...