Ne parlo perché è la mia vita

20120805-221557.jpg

Dunque ne parlo, ne parlo con chiunque mi chieda di farlo, con chiunque sappia ascoltarmi anche solo per qualche istante. Ne parlo perché voglio che queste cicatrici diventino la mia forza, i trofei della mia vittoria, perché fin dal primo istante ho capito che tutto in me sarebbe stato diverso dopo quella diagnosi, che ogni cosa avrebbe acquisito una forma altra, mai più incastrabile in quella che da sempre avevo stabilito per me stessa. Ne parlo perché so che l’unico modo per convivere con questo peso è portarlo sulle spalle come fosse un premio, un trofeo, un vanto, da mostrare a testa alta senza paura di esserne schiacciata o svilita o indebolita. Perché confido che anche questo dolore possa convertirsi in energia, in forza, in passione e determinazione e diventare infine il mio più grande orgoglio, il mio più grande successo. Ne parlo perché è la mia vita, che in questa veste mi sembra ancora più meravigliosa. Ne parlo perché così facendo mi sento vicina a tutti gli altri che come me lottano, a coloro che sono meno fortunati di me e combattono contro una bestia più aggressiva della mia. Ne parlo perché sento che siamo tutti una comunità, non importa se virtuale, non importa se vicini o lontani. Ne parlo perché sento che siamo tutti uniti in un abbraccio.

3 risposte a “Ne parlo perché è la mia vita

  1. Ciao giovane guerriera, nelle tue parole trovo i miei pensieri e non riesco a non mettere mi piace su ogni tuo post.. sono poco piu’ vecchia di te e sono alle prese con un linfoma recidivo.. tutti mi dicono che sono brava, che ho sempre il sorriso ma io non conosco altro modo per affrontarlo, è capitato a me perché io lo posso combattere!!! Un abbraccio

    • Esatto, carissima! Anch’io credo che in fondo queste cose succedano a chi è in grado di combatterle con le unghie e con i denti, per quanto spesso sia molto difficile… Ti ringrazio e ti mando un forte abbraccio!

  2. la mia vita e’ stato un susseguirsi di assistenze a persone carissime colpite da questo bruttissimo male. Loro stessi mi hanno insegnato a vivere guardando il mondo in un altra dimensione. non dimentichero’ mai i loro insegnamenti e i loro sorrisi per ringraziarmi, non so’ di cosa. ma ho amato con tutto il qcuor queste persone e le amo oggi ancora d i piu’.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...